Come creare contenuti di successo per il tuo business, anche nel B2B

Adottare un piano editoriale è indispensabile per creare contenuti per i tuoi canali digitali, interpretando i bisogni e gli interessi dei tuoi clienti e offrendo loro un reale valore aggiunto.
creare contenuti
12
Giu

Come creare contenuti di successo per il tuo business, anche nel B2B

In un precedente articolo, abbiamo visto come per le aziende B2B sia fondamentale utilizzare i canali digitali a disposizione per creare contenuti capaci di intercettare i potenziali clienti, sempre più informati e consapevoli. Attenzione però, a non confondere la mera presenza digitale con un corretto utilizzo della rete. Aprire un profilo Facebook, Instagram, Twitter o Linkedin; avere un sito istituzionale e, perché no, anche un profilo Pinterest (potrebbe sempre servire, anche se non si sono comprese a pieno le funzionalità). Tutto questo, senza una corretta pianificazione strategica, è una perdita di tempo.

I canali vanno nutriti, aggiornati, curati nel modo giusto. È importante, infatti, non rischiare di creare contenuti di qualità inconsistente solo per dire “Io ci sono”. Essi sono, infatti, un fattore decisivo per l’acquisizione di clienti, più dei prodotti o servizi che vengono loro offerti. Per questo, se vuoi intraprendere la strada del content marketing, devi attivare una strategia che miri a soddisfare le necessità comunicative del tuo target.

Prova il nostro tool per creare il tuo calendario editoriale

Il lato oscuro del content marketing

L’errore più comune è quello di dedicarsi a creare contenuti in maniera aggressiva. I contenuti non sono merce e per questo è importante focalizzarsi sulle esigenze di informazione del cliente e non sulle esigenze interne al business (come potrebbe essere, ad esempio, la promozione del lancio di un nuovo prodotto).

Anche un’eccessiva ottimizzazione del contenuto potrebbe controproducente. Può essere efficace ad attirare l’attenzione ma, se per l’ottimizzazione viene sacrificata la qualità, i contenuti non creano coinvolgimento e causano un effetto “boomerang”. Infine, mai dare maggior peso alla quantità che alla qualità. Il proverbio lo dice chiaramente: meglio pochi ma buoni.

Contenuti fantastici e come crearli

Ecco alcuni semplici consigli per creare contenuti per i tuoi canali digitali:

  • Sfrutta il potenziale dei contenuti visivi, per un coinvolgimento sensoriale a 360° che comporta un maggior impatto sul tuo target di riferimento.
  • Considera il contesto di visualizzazione (mobile, desktop..).
  • Procedi con un orientamento di copertura. Ciò significa considerare macro-aree di argomenti che comprendano quali siano i potenziali interessi legati alla tua azienda, per dare volume alle opportunità di contenuti da sviluppare.
  • Adotta un calendario editoriale, che permette di tenere sotto controllo la produzione e la pubblicazione, dando un’idea dell’effort richiesto e delle scadenze da rispettare.

[scripSendMailPersonas]