Creare contenuti, che fatica! Ecco come gestire il processo

Creare contenuti per il web e i social media è indispensabile, ma è anche un'attività faticosa e complessa. Ecco come gestirla al meglio.
È inutile negarlo: creare contenuti è faticoso!
7
Giu

Creare contenuti, che fatica! Ecco come gestire il processo

Creare contenuti per i social media e per il web è indispensabile, utile e anche divertente… ma non si può negare che sia anche una grande fatica! Capire quali sono le risorse necessarie e quali elementi di criticità si possono presentare è il primo passo per gestire i processi nel modo più efficiente.

 

Le risorse necessarie per creare contenuti

La fase di produzione dei contenuti va pianificata in ogni dettaglio e richiede una perfetta organizzazione dei tempi e delle risorse, che si possono suddividere in tre categorie.

 

Competenze

Per creare contenuti video bisogna essere in grado di gestire riprese, montaggio, mix audio, speakeraggio, sottotitoli. Per creare contenuti testuali bisogna avere una perfetta padronanza della lingua in cui si scrive, della SEO e delle grammatiche del canale in cui verranno pubblicati. Gli esempi potrebbero continuare, ma il messaggio è lo stesso: mai creare contenuti senza essere sicuri al 100% di ottenere un risultato professionale.

 

Tempo uomo

L’organizzazione dei tempi deve essere molto precisa, ma al tempo stesso deve garantire un certo margine di tolleranza, per evitare che ritardi o imprevisti possano mandare a monte l’intero processo.

 

Processi – strumenti

Per una pianificazione efficiente delle attività, il calendario editoriale è indispensabile: se non sai da dove cominciare, puoi costruire il tuo piano editoriale con il tool gratuito di Contentmkt.it. Inoltre bisogna  predisporre (e condividere con tutto lo staff!) il protocollo dei processi produttivi, che fa il quadro delle figure che devono incaricarsi delle singole attività e di quelle responsabili della revisione e della supervisione di ogni processo.

 

Gli elementi di criticità da affrontare

Il content marketing presenta alcuni elementi di complessità oggettiva. Finora abbiamo parlato soprattutto di quanto sia necessario impostare i processi organizzativi e dotarsi di competenze diversificate. Ma non si può sottovalutare il fatto che riorganizzare il lavoro in azienda e investire risorse per attività nuove significa anche, in molti casi, rivoluzionare la cultura aziendale e magari scontrarsi contro una resistenza al cambiamento che può essere più o meno marcata.

Tutti questi elementi vanno presi attentamente in considerazione prima di iniziare: una volta accesa, la macchina produttiva non si può più fermare e deve far fronte a un mondo esterno che è sempre più vorace di contenuti di valore.

Leave a Reply

LOGIN

Accedi alla tua area riservata