Testare le prestazioni e la velocità di un sito web, i tool indispensabili

Abbiamo provato per voi due test della velocità di un sito web. Migliorare le prestazioni è la chiave per essere appetibili per Google e per gli utenti.
8
Set

Testare le prestazioni e la velocità di un sito web, i tool indispensabili

In un panorama come quello attuale, nessun aspetto di una presenza digitale può essere preso sottogamba. L’evoluzione è serrata, la competizione è accesa e si gioca anche sui minimi dettagli. Pertanto, un’azienda non si può limitare a commissionare a un’agenzia lo sviluppo di un sito web, per poi disinteressarsi totalmente delle questioni pratiche relative al suo funzionamento. Testare costantemente le prestazioni e la velocità di un sito è un obbligo: sia nei confronti degli spider di Google, pronti a penalizzare i siti poco performanti, sia nei confronti degli utenti, che vanno conquistati con una user experience ottimale da qualsiasi contesto e dispositivo. Abbiamo provato per voi due tool gratuiti che forniscono risultati immediati e comprensibili.

Google Test My Site

Recentemente rinnovato, Test my site è un utile strumento gratuito offerto da Google. Basta inserire una url per ottenere un vero e proprio punteggio, articolato su diverse aree: la velocità di un sito web da desktop e da mobile, il tempo di caricamento e il confronto con i competitor. Le informazioni vengono poi elaborate in un report gratuito inviato via mail nel giro di meno di un’ora. L’aspetto più interessante del report è che non si limita a identificare i problemi, ma suggerisce anche gli interventi. Alcuni possono essere anche molto semplici (come la compressione delle immagini per ridurne le dimensioni), altri richiedono competenze su css e javascript. Il tool stima anche l’impatto che queste correzioni avranno sulle prestazioni del sito.

YSlow

Il progetto open source YSlow offre alcune estensioni per i browser più diffusi per analizzare la velocità di un sito web. Il procedimento è semplicissimo. Basta aprire la pagina web, cliccare sull’icona dell’estensione e aspettare qualche secondo. Yslow dà un voto, da un minimo di F a un massimo di A, alle prestazioni delle varie funzionalità del sito. Fornisce poi l’elenco delle componenti e il loro peso, aggregando tutte le informazioni in grafici di facile consultazione. Rispetto al tool di Google, YSlow si addice di più a un utente mediamente competente in materia.

Commenta articolo